pisa romana

Pisa è sicuramente famosa per la piazza dei Miracoli, ma è anche una città ricca di reperti romani reimpiegati in epoche successive. La collezione di reperti romani collocata nel CAMPOSANTO di Pisa, ci aiuterà a ripercorrere la nascita di questa città che nel 180 a.C. divenne colonia romana e sotto il consolato di Giulio Cesare ottenne lo status di colonia Julia Obsequens e una maggiore autonomia.

Al termine della visita del Camposanto e dopo un’attenta osservazione dei materiali di reimpiego romani visibili nella famosa piazza, raggiungeremo alcuni siti nel centro storico dove sarà possibile riconoscere alcune tracce dell’antica città romana: ci dirigeremo verso Piazza dei Cavalieri, antico foro romano della città, proseguendo verso le vicine chiese di San Frediano e di San Felice e Regolo dove sono presenti meravigliosi reimpieghi di età romana.

Entreremo poi nella Chiesa di San Paolo all’Orto, sede della Gipsoteca universitaria (INGRESSO GRATUITO: aperta da martedì a sabato: 10.00 – 13.00 e 15.00 – 19.00), dove fra i tanti calchi, sarà possibile ammirare anche quello dello splendido gruppo scultoreo del Laocoonte.

Rientrando verso la piazza dei Miracoli, potremmo ammirare i resti delle terme di epoca romana chiamate oggi, erroneamente, Bagni di Nerone.

IMPORTANTE: L’itinerario ROMANO non può essere affrontato come un itinerario archeologico, vista la scarsità di elementi visibili, ma può essere un’occasione per capire la società romana e comprendere le evoluzioni storico- urbanistiche della città.

Durata: 3 ore.

Prenota

Scopri la Toscana con le Guide Turistiche de La Giunchiglia!