Itinerario classico di Firenze

La nostra guida vi accompagnerà a visitare i siti chiave della città di Firenze principalmente in esterno, eccetto il Duomo di Sta Maria del Fiore che, a partire dal 17 aprile 2017, richiederà una nuova procedura per la visita.

Suggeriamo come luogo di incontro LUNGARNO DELLA ZECCA:

Da qui procederemo con:

  • Piazza Santa Croce e Chiesa di Santa Croce: Piazza Santa Croce è una delle principali piazze del centro storico di Firenze ed è dominata dall’omonima basilica di Santa Croce. La Basilica di Santa Croce si staglia inconfondibilmente sul lato est della piazza, con la sua facciata neogotica realizzata nell’Ottocento. Tra il Duecento ed il Trecento i Francescani si insediarono in città fondando questa chiesa, che grazie ai finanziamenti delle importanti famiglie del quartiere (i Bardi, i Peruzzi, i Cerchi, gli Alberti, i Baroncelli…), diventò una delle più grandi e più belle basiliche della città.
  • Casa di Dante
  • Piazza della Signoria con Palazzo Vecchio e Loggia dei Lanzi: Piazza della Signoria è la piazza centrale di Firenze, sede del potere civile con Palazzo Vecchio e cuore della vita sociale della città. A forma di L, si trova nella parte centrale della Firenze medievale, a sud del Duomo e a poche decine di metri dal Ponte Vecchio e dall’Arno.
  • Loggiato degli Uffizi: gli Uffizi sono un’imponente e armoniosa struttura del Cinquecento fiorentino. Fu realizzata dall’architetto Giorgio Vasari su disposizione di Cosimo I, il quale volle riunire tutti gli uffici amministrativi della città in un solo grande edificio.
    La costruzione del palazzo iniziò nel 1560 e fu terminata dagli architetti Alfonso Parigi e Bernardo
  • Ponte Vecchio: Il Ponte Vecchio è uno dei simboli della città di Firenze ed uno dei ponti più famosi del mondo. Attraversa il fiume Arno nel suo punto più stretto, dove nell’antichità esisteva un guado.
  • Il Mercato Nuovo e la fontana del Porcellino: la loggia fu costruita attorno tra il 1547 e il 1551 su progetto di Giovan Battista del Tasso, in una posizione nel cuore della città, a pochi passi dal Ponte Vecchio. In origine era destinata alla vendita di sete e oggetto preziosi e dall’Ottocento dei celebri cappelli di paglia di Firenze, mentre oggi vi si vendono per lo più pelletteria e souvenir. La fontana del Porcellino è uno dei monumenti più popolari di Firenze, situata a margine della loggia del Mercato Nuovo, vicino al Ponte Vecchio. Il nome popolare della statua bronzea del “Porcellino” è improprio perché raffigura un cinghiale. Deriva da una copia romana di un marmo ellenistico, che papa Pio IV donò a Cosimo I nel 1560, durante la sua visita a Roma.
  • Piazza della Repubblica: è il risultato più conosciuto dell’epoca del “Risanamento”, quando fu ridefinita l’urbanistica della città in seguito all’insediamento della capitale del Regno d’Italia a Firenze (dal 1865 al 1871). Piazza della Repubblica è il centro della città sin dall’epoca romana.
  • Piazza del Duomo: sorge nel cuore del centro storico di Firenze. È dominata dalla mole della Cattedrale e degli edifici correlati come il Campanile di Giotto e il Battistero di San Giovanni

ENTRATE E COSTI:
Duomo di Santa Maria del Fiore: dal 17 aprile 2017, per entrare gratuitamente, sarà necessario mettersi in coda, in alternativa, si potrà acquistare un biglietto da €2 per vedere il Teatro Niccolini e questo ci permetterà di entrare in duomo con la precedenza.

Per gruppi sopra 25 persone, sarà necessario il noleggio di radioguide, per le quali, nel caso non ne siate forniti, vi potremo fornire i contatti.

Questo itinerario avrà la durata di 3 ore (è necessario il noleggio delle radioguide)

Prenota

Scopri la Toscana con le Guide Turistiche de La Giunchiglia!